28 Aprile-Haiku per un anno. Un’esperienza scolastica tra Bashō e Zanzotto

L’Istituto Copernico Pasoli e la Rete Scuola e Territorio: Educare insieme, su proposta dell’Istituto Ippolito Pindemonte di Verona, organizzano in diretta streaming ,  per il prossimo 28 Aprile (16.30-17.30), sulla pagina pubblica della Rete Stei in Facebook (https://www.facebook.com/Retescuolaeterritorio), una conferenza, dal titolo: 

Haiku per un anno. Un’esperienza scolastica tra Bashō e Zanzotto.

L’incontro, rivolto in modo particolare agli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori che si accingono ad affrontare l’Esame di Stato e ai docenti interessati,

racconta l’esperienza della poesia giapponese vissuta in una scuola superiore di Verona – attraverso una rubrica settimanale nel sito d’Istituto -  ed illustra la profonda influenza della cultura orientale nell’arte e nella letteratura occidentale tra Otto e Novecento, analizzando in particolare le forti suggestioni esercitate dalla diffusione dell’haiku nella sensibilità di poeti come Ezra Pound, Giuseppe Ungaretti, Andrea Zanzotto, e nel rinnovamento dei canoni estetici.

Il mondo dell’haiku giapponese è un mondo di fiori, di piccole presenza animali, di impercettibili movimenti, dove, nella manifestazione più fragile e fuggevole, si può cogliere la bellezza e il senso di realtà. A parlarci di questo mondo si sono avvicendate le voci dei poeti che hanno coltivato per secoli questa forma largamente diffusa in Giappone, breve e fulminea.

Relatori:

prof.ssa Elena Trevisan, Itcs “Lorgna - Pindemonte”, Verona

prof. Nicola Pasqualicchio, Università degli Studi Verona

Prenotazioni classi al link: https://www.copernicopasoli.edu.it/incontri.   

Allegati
Poesia giapponese